Stories - umberto verdoliva website

Vai ai contenuti

Menu principale:

Forestieri, foresterie e grandi progetti - 2009/2013

Una storia che si ripete… con volti diversi, ogni qualvolta che una grande impresa acquisisce una rilevante opera da realizzare.
Il personale tecnico di fiducia, quello dirigenziale e impiegatizio, è spostato in poco tempo da un cantiere ad un altro, da una città all’altra secondo varie esigenze.
Una storia spesso scontata, ma che porta con se una serie di aspetti…in fondo per tutti l’importante è lavorare.
A scadenza quasi costante si vive il cambiamento, di alloggio, di abitudini, di colleghi, che per forza di cose coinvolge in molti casi la propria famiglia o le decisioni su di essa.
Un impegno lavorativo ma anche sociale che lascia un profondo segno nel carattere e nei propri comportamenti.
Essere "forestieri" sempre.  Lavoratori che rappresentano una fascia di reddito più alta rispetto a quella operaia e che vivono o "sopravvivono" per una o due settimane lontano dalla propria casa, dalla propria famiglia, dalla propria città, dai propri amici, cercando di riappropriarsi di spazi e di quel fare che il luogo o il tempo a disposizione permette, in attesa del  ritorno a casa.
Alla fine, la "foresteria" ma anche il proprio ambiente di lavoro, assume una importanza rilevante, più della nuova città sede del lavoro. Una camera e un bagno che diventano il “tuo” luogo, non solo per riposare e ritrovare se stessi ma anche probabilmente per  nasconderti da chi hai conosciuto solo da poco tempo, ma che vive i tuoi stessi problemi.
C’è chi si trova a suo agio fin da subito, ma anche chi "soffre" fino alla fine, c’è chi s’integra e continua ad operare come se nulla fosse cambiato, e chi riesce a trovare spazi per esprimersi meglio.
Foresterie, uffici mobili e piazzali di cantiere sono i posti dove il “grande progetto” nasce...pone le basi per la sua realizzazione attraverso delle persone...

Libro finalista al premio CIFA 2013 "Crediamo ai tuoi occhi - 35°Trofeo città di Bibbiena"

compra il libro qui
Torna ai contenuti | Torna al menu